Articoli_Prima

Un' estate al servizio degli ultimi: la rete sostenuta dalla Caritas diocesana non si ferma

Un' estate al servizio degli ultimi: la rete sostenuta dalla Caritas diocesana non si ferma
CATANIA. Proseguiranno per tutta l' estate i servizi della Caritas Diocesana che manterrà a
disposizione degli assistiti le due mense (Stazione Centrale e Librino), le donazioni, la rete
sanitaria, il centro di ascolto dell'Help Center e l'unità di strada che quotidianamente offre un pasto
caldo ai senzatetto della città. Resteranno operativi anche i servizi offerti dalla rete sostenuta
dall'organismo pastorale: l' ;associazione “Talità Kum”, per i minori in situazione di disagio e rischio
sociale nel quartiere di Librino, e l'associazione “Famiglie il Sentiero”, che offre accoglienza ai
senza fissa dimora presso la “Locanda del Samaritano”, gestita dai Missionari Vincenziani.
Prenderà il via giorno 21 giugno il grest estivo gratuito del “Talità Kum” che coinvolgerà 150
minori dai 6 ai 17 anni e durerà fino al 31 luglio. «Bambini e ragazzi – si legge in una nota –
saranno coinvolti quotidianamente in attività di animazione sia a mare che nella sede
dell'associazione: giochi, laboratori, tornei, animazione saranno il contorno gioioso per continuare a
crescere insieme ai volontari ed educatori». Inoltre, quest'anno, per tre giorni a settimana si apre la
prima edizione del cregrest per bambini dai dai 3 ai 5 anni, uno spazio per i più piccoli; e per la
mamme momenti di incontro con volontari specializzati su temi dell'infanzia.
Nel corso del periodo estivo, inoltre, l'associazione ospita gruppi volontari che desiderano fare una
esperienza di campo di volontariato nel cuore della città a servizio dei più piccoli. Già confermata la
presenza di un gruppo scout di Alba che condividerà il servizio e momenti di formazione l'ultima
settimana di luglio, anche se si attendono altre adesioni per il resto dell' estate. In questo periodo,
inoltre, l' associazione organizza nel quartiere momenti di animazione di strada con Straludobus, un
furgone coloratissimo, strapieno di giochi costruiti da volontari che riprendono la tradizione
popolare, un modo per colorare gli spazi e le piazze del quartiere insieme ai bambini e le famiglie
residenti.
La Caritas Diocesana sostiene l' associazione “Talità Kum” tramite una convenzione che prevede un
contributo di 50mila euro all' anno. Sono numerose le iniziative comuni che hanno visto anche il
coinvolgimento dei tre bambini del progetto “Protetto. Rifugiato a casa mia” che attualmente si sta
svolgendo presso la Caritas Diocesana.
La “Locanda del Samaritano”, altro progetto della rete della Caritas Diocesana, è una casa che
«accoglie persone – si legge sul sito ufficiale – che necessitano di un supporto sostanziale e di un
accompagnamento finalizzato al reinserimento sociale, o persone che si trovano in stato di
malessere psichico/fisico, tale da richiedere una accoglienza H24». In particolare, i soggetti presenti
«possono presentare problematiche psichiatriche, dipendenza da sostanze o da comportamento,
donne vittime di violenza, persone con patologie fisiche, anziani, etc...». La struttura è autogestita
dalle persone accolte, con la presenza degli operatori, dei volontari e con la supervisione dei
Missionari Vincenziani. Diversi i servizi offerti: dall' orientamento al lavoro alla consulenza legale
fino corsi biblici e alla scuola di italiano. Non mancano, inoltre, il supporto psicologico, arte terapia,
gruppi psico educazionali, attività giornalistica, mediazione culturale, accompagnamento ai servizi.
L'organismo pastorale contribuisce anche al sostentamento della “Locanda del Samaritano” tramite
una convenzione con l' associazione “Famiglie Il Sentiero” che fissa un versamento annuale di
50mila euro. Inoltre, la Caritas Diocesana offre frequentemente donazioni alimentari per sostenere
gli assistiti della Locanda.

Addetto stampa - Rosario Battiato (tessera n. 116269)
Contatti: 3477286619 - comunicazione@caritascatania.it

"Festa in occasione della giornata mondiale del rifugiato"

A Catania la Festa in occasione della Giornata mondiale del rifugiato
Appuntamento per venerdì prossimo, giorno 22 giugno (h 20:30), in piazza Università
CATANIA. Si terrà venerdì prossimo, giorno 22 giugno, a partire dalle 20:30, nella centralissima
piazza Università, con il patrocinio dell'Arcidiocesi e del Comune, la Festa in occasione della
Giornata mondiale del Rifugiato, organizzata da una rete di associazioni, enti e comunità etniche.
L'evento offrirà al pubblico testimonianze, riflessioni ed esibizioni artistiche per ricordare anche a
Catania l';anniversario della Convenzione dell'ONU del 1951 relativa allo status dei rifugiati. Un
momento di sensibilizzazione e un'occasione per conoscere la cultura, la storia e i processi di
integrazione di molti rifugiati e comunità straniere che sono ormai parte della vita della città. A
condurre la serata ci sarà Ruggero Sardo.
In occasione della Festa, si promuove #WithRefugees, la petizione dell'UNHCR, l'Agenzia Onu per
i rifugiati, che chiede ai governi tre impegni fondamentali: garantire che ogni bambino rifugiato
abbia un'istruzione; garantire che ogni famiglia rifugiata abbia un posto sicuro in cui vivere;
garantire che ogni rifugiato possa lavorare o acquisire nuove competenze per dare il suo contributo
alla comunità. Per firmare o per maggiori informazioni: www.unhcr.it/withrefugees
La Festa è organizzata dal Centro Astalli Catania, Caritas Diocesana di Catania, Croce Rossa
Italiana (Comitato di Catania), UNHCR, Ufficio Pastorale Migrantes di Catania, Movimento dei
Focolari, Pax Christi Catania, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Comunità Islamica di
Sicilia, Istituto San Giuseppe, Consorzio Il Nodo, Cooperativa Prospettiva, Associazione Isola
Quassùd, Comunità Isole Mauritius, Comunità Sri Lanka, Africa Unita, Associazione Penelope,
Locanda del Samaritano/Missionari Vincenziani.
Contatti:
Rosario Battiato (tessera n. 116269)
3477286619 - comunicazione@caritascatania.it

Campo Giovani Diocesano 2018 – Dammi un cuore che ascolta

Campo Giovani Diocesano 2018 – Dammi un cuore che ascolta

Con l’entusiasmo e la carica che ci dona la gioia della Pentecoste, guardiamo con altrettanto entusiasmo al tempo estivo, che ci riserva quest’anno un’esperienza bella e indimenticabile da sperimentare insieme ai giovani della nostra amata Arcidiocesi, che tanto ci stanno a cuore e verso i quali vogliamo sempre più riservare una specialissima attenzione, affinché anche loro possano aprirsi alla vita che hanno dinanzi con slancio, consapevolezza e coraggio … nella fede, per un discernimento vocazionale.

Il Campo Giovani Diocesano 2018, organizzato dal Centro Diocesano Vocazioni con la collaborazione dell’Ufficio per la pastorale dei giovani, rivolto a tutti i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 30 anni, dal titolo Dammi un cuore che ascolta, si svolgerà dal 26 al 31 agosto presso la casa “ODAR”, sita a Milo (CT) in Via Algerazzi 29/b.

Per iscriversi basta seguire le istruzioni presenti nella scheda d’iscrizione allegata o scaricabile dal sito internet dell’Arcidiocesi www.diocesi.catania.it. Le schede d’iscrizione dovranno pervenire entro e non oltre il 5 agosto c.a.

Per qualsiasi altra informazione potete contattare don Ugo Rapicavoli al numero 342.39.31.748 o all’indirizzo vicerettore@seminariodicatania.it.

Un caro e fraterno saluto a tutti!

Don Vincenzo Fatuzzo

e l’equipe del CDV

Raccolta fondi per la ricostruzione della chiesa di S. Maria dell'Aiuto

Carissimi fedeli devoti, amici di Trecastagni, è a tutti noto l’incendio che ha devastato la Chiesa di S. Maria dell’Aiuto.
Su richiesta dei Sacerdoti è aperta una sottoscrizione per aiutare l’opera di restauro della stessa Chiesa.
Le offerte possono essere inviate a questa Curia o brevi manu o mediante C\C:

DETTAGLIO COORDINATE BANCARIE:
Intestazione ARCIDIOCESI DI CATANIA
Banca CREDITO VALTELLINESE
Codice IBAN IT12Z0521616907000000000233
BIC / SWIFT BPCVIT2S
Divisa EUR

Sac. Salvatore Genchi
Vicario Generale

Elezione della nuova Segreteria

Giorno 28 maggio scorso, nella cornice del salone dei Vescovi, alla presenza dell'Arcivescovo Mons. S. Gristina, si è svolta l'Assemblea della Consulta delle Aggregazioni Laicali, convocata per procedere alla elezione della nuova Segreteria. Dopo un momento di preghiera e il saluto dell'Arcivescovo, i lavori dell'Assemblea si sono concentrati dapprima sulla Relazione conclusiva del Segretario uscente, Salvo Casabianca, il quale ha svolto il proprio servizio per due mandati consecutivi, affiancato in quest’ultimo triennio da Adriana Paternò (Rinascita cristiana), Alfonso Ruggiero (CL), Caterina Caltagirone (Movimento per la vita), Febronia Lamicela (OFS), Filippo Scuderi (Umanità solidale), membri del Comitato di Segreteria.

Casabianca ha illustrato le attività svolte, gli itinerari intrapresi e i risultati raggiunti in questi anni ed ha ringraziato Mons. Alfio Reina che ha seguito sempre con amorevole cura il cammino della Consulta.

Successivamente si è passati alla fase elettiva.

La nuova Segreteria della CDAL è così composta:

SEGRETARIA:
FEBRONIA LAMICELA (Ordine Francescano Secolare)

COMITATO DI SEGRETERIA:
SALVO CASABIANCA (Movimento dei Focolari)
PIERLUIGI MOTTA (Serra Club)
MARIELLA AURITE (Circolo femminile S. Agata)
ANNA ALAMPO (Ginestra bianca)
CATERINA CALTAGIRONE (Movimento per la vita)

Della Segreteria fa parte di diritto Toni Bonaventura, Presidente diocesano di Azione Cattolica.

L’Arcivescovo, dopo la ratifica dell’elezione, ha donato ai rappresentanti delle diverse Aggregazioni laicali presenti, il testo della recente Lettera dei Vescovi di Sicilia per il 25° Anniversario dell’appello di S. Giovanni Paolo II ad Agrigento, il 9 maggio 1993, ed ha invitato tutti ad una seria riflessione sul contenuto del documento.

I lavori si sono conclusi con la tradizionale foto ricordo e gli auguri di buon servizio alla nuova Segreteria.

Pagine