Articoli_Prima

Invito alla festa liturgica del Beato Dusmet e alla Giornata Diocesana del Volontariato

Invito alla festa liturgica del Beato Dusmet e alla Giornata Diocesana del Volontariato

In occasione della festa liturgica del Beato Cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet, arcivescovo di Catania fino al 1894, siamo lieti di invitare le associazioni di volontariato della Città e del territorio dell’Arcidiocesi alla solenne Celebrazione Eucaristica che avrà luogo in Cattedrale mercoledì 25 settembre alle ore 18,00.

Il ricordo del Beato Cardinale Dusmet, “l’Angelo della Carità”, è una bella opportunità che ci è data per rinvigorire il nostro impegno di amore e di solidarietà verso i più poveri e bisognosi: il Beato Dusmet che si è speso guardando a Gesù e al Vangelo con coraggio eroico e determinazione a servizio della nostra gente nella nostra terra, ci aiuti ad essere cristiani autentici, servitori del mondo in cui viviamo e delle sue povertà.

Vi attendiamo numerosi 

Don Piero Galvano, Direttore Caritas Diocesana1\

Mons. Barbaro Scionti, Parroco della Cattedrale

Cattedrale Catania, Via Vitt. Emanuele, 163 – 95131 Catania Tel. Fax 095320044
Cod. Fisc. 93100440879 sito web: www.cattedralecatania.it - email info@cattedralecatania.it

Caritas Diocesana, Via Acquicella, 104 – 95122 Catania Tel. 095216122
Cod. Fisc. 93133710876 sito web: www.caritascatania.it - email segreteria@caritascatania.it

8° Centerario incontro di S. Francesco con il Sultano d'Egitto Catania 28 settembre 2019

Sulle orme di Francesco... Cristiani e Musulmani strumenti di Pace

Su iniziativa delle fraternità della zona etnea "S. Elisabetta d 'Ungheria", l' OFS di Sicilia celebrerà a Catania il prossimo 28 settembre 2019, l' 8° Centenario del profetico incontro tra S. Francesco e Malik al Kamil, Sultano d' Egitto e Palestina, avvenuto a Damietta presumibilmente nel settembre del 1219, mentre infuriava la V Crociata.

Papa Francesco ha più volte ricordato quell' incontro e ha voluto celebrarlo sottoscrivendo lo scorso 4 febbraio ad Abu Dhabi con il Grande Imam di Al Azhar il "Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune"(documento-fratellanza-umana)

I francescani secolari considerano il dialogo con l'Islam un aspetto particolarmente importante del carisma e della spiritualità francescana. Questo Centenario è occasione propizia per riscoprirne la profezia e incarnarla nel nostro territorio, coltivando il dialogo con i fedeli musulmani.

In una recentissima intervista Papa Francesco così ha risposto alla domanda:

Che cosa serve per il dialogo? “Bisogna partire dalla propria identità... L'identità è una ricchezza... ma va integrata con il dialogo. Questo è decisivo: dalla propria identità bisogna aprirsi al dialogo per ricevere dalle identità degli altri qualcosa di più grande." (La Stampa, 9 agosto 2019)

È con questo spirito che, su sollecitazione dell'OFS, si incontreranno l'Arcivescovo di Catania Mons. Salvatore Gristina e l’Imam della Moschea della Misericordia di Catania Kheit Abdelhafid, per essere insieme strumenti di pace.

Pieghevole

Locandina

Convegno in occasione del 60° DELLA CONSACRAZIONE DELL’ITALIA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA avvenuta a Catania nel 1959

Siete tutti invitati per fare memoria ed approfondire il significato di un evento che ha segnato la vita della Chiesa italiana.

Convegno in occasione del 60° DELLA CONSACRAZIONE DELL’ITALIA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA avvenuta a Catania nel 1959

Intervengono

Mons. Gaetano Zito, Vicario episcopale per la Cultura

Padre Salvatore Perrella, Docente di teologia dogmatica e mariologia

Saverio Gaeta, Autore del libro L’eredità segreta di don Amorth. Così Maria ha salvato l’Italia

105a Giornata del Migrante e del rifugiato - domenica 29 settembre 2019

 

La 105a Giornata del Migrante e del rifugiato sarà celebrata domenica 29 settembre 2019.

La celebrazione eucaristica sarà presieduta da S.E. Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania presso la Basilica Cattedrale  alle ore 18,00.

Il tema scelto da Papa Francesco in occasione della GMMR 2019  è “Non si tratta solo di migranti”. Nel suo messaggio il pontefice sottolinea come i migranti e i rifugiati e in genere le persone più vulnerabili, come gli sfollati e le vittime della tratta, ci aiutano a leggere i “segni dei tempi” perché attraverso di loro il Signore ci chiama a conversione, a liberandoci dall’indifferenza e dalla cultura dello scarto. Quindi un invito a riscoprire i valori cristiani e le dimensioni della nostra umanità, che rischiano di assopirsi in un tenore di vita ricco di comodità.

Nella parte centrale del Messaggio viene sottolineato: «In ogni attività politica, in ogni programma, in ogni azione pastorale dobbiamo sempre mettere al centro la persona, nelle sue molteplici dimensioni, compresa quella spirituale. E questo vale per tutte le persone, alle quali va riconosciuta la fondamentale uguaglianza» Pertanto, la risposta alla sfida posta dalle migrazioni si può riassumere in quattro verbi: accogliere, proteggere, promuovere e integrare» Questi verbi  esprimono anche la missione della Chiesa, «verso tutti gli abitanti delle periferie esistenziali, che devono essere accolti, protetti, promossi e integrati».

Diac. Giuseppe Cannizzo

proposte per il nuovo anno pastorale 2019-20

Carissimi in Cristo,

vi comunichiamo le proposte dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia per il nuovo anno pastorale 2019-20. In allegato nei dettagli ci sono tutte le informazioni. L’idea portante delle proposte è quella di metterci a disposizione di tutte le comunità parrocchiali e di tutte le realtà locali per tutti quei servizi inerenti a promuovere il bene della famiglia nella Chiesa e nella società. Auguriamo a tutti un buon anno pastorale e una feconda opera di evangelizzazione nella vigna del Signore.

Equipe dell’UPF

un abbraccio in Cristo

allegato2: 

Pagine