Articoli_Prima

XVI Cammino Diocesano nel Giubileo delle Confraternite

Il Presidente della Confederazione Diocesana delle Confraternite dell’Arcidiocesi di Catania

Catania, 14 Ottobre 2016

Carissimi Iniziamo con gioia e rinnovato slancio un altro Anno Pastorale, che inaugura un nuovo tratto di cammino per i nostri sodalizi, all’interno della nostra Chiesa diocesana e in sinergia con la Confederazione nazionale.

Risuonano ancora nel mio cuore le forti provocazioni e sollecitazioni emerse dall’ultimo Consiglio Pastorale e dall’Assemblea Diocesana, svoltasi a Mompileri, che, in sintonia con i recenti orientamenti pastorali di Papa Francesco (“Popolo di Dio e pastori insieme”), hanno confermato in me la convinzione secondo la quale, per comunicare ed essere testimoni autentici del Vangelo, nell’oggi della storia e nella vita di ogni giorno, occorre una vera e propria “conversione”, una prima e nuova evangelizzazione (rivolta ai dubbiosi, agli indifferenti, a chi è sodale solo per tradizione), che abbia al suo centro l’annuncio di Gesù Cristo Morto e Risorto, salvezza per ogni uomo.

Il nostro compito primario nella Chiesa del mondo contemporaneo, infatti, è quello di testimoniare la gioia e la speranza originate dalla fede nel Signore Gesù Cristo, vivendo nella compagnia degli uomini, in piena solidarietà con loro, e, soprattutto, dei più deboli. Sarà possibile assolvere a questo compito nella misura in cui saremo capaci di uscire da noi stessi - superando le tentazioni d’isolamento in cui si rischia di cadere anche nelle nostre comunità ecclesiali o gruppi di appartenenza – per andare incontro a tutti e per costruire insieme una Chiesa che sia visibilmente “casa e scuola di comunione”.

Come i discepoli di Emmaus, infatti, solo riscoprendo la via della memoria (Lc 24, 19 – 29), la nostra vita confraternale può diventare strumento di ricerca di quelle domande che aprono il cuore alla speranza, al coraggio, all’ottimismo, al dialogo, all’accoglienza, alla fraternità e alla condivisione. Oltre alla programmazione offerta (che quest’anno si prefigge di dare nuovo impulso alle attività di carattere culturale), insieme al Consiglio e al suo Assistente Spirituale, ho la gioia di mettere a disposizione degli Assistenti Spirituali e dei Dirigenti di ciascun sodalizi0 (Popolo e Pastori insieme), i sussidi della Confederazione per la formazione di ciascun confratello e mi riservo di proporre, nel corso dell’anno pastorale, alcuni momenti che volutamente abbiamo chiamato “Incontri bellezza”, indirizzati agli Assistenti Spirituali e ai Governatori di ogni Confraternita, in ciascuna zona pastorale (Città, Bosco, Etna), secondo un calendario da concordare, affinché gli Assistenti di ogni gruppo tornino tutti a “prendersi cura” delle Confraternite e dei Confratelli loro affidati, e, in sinergia con i Dirigenti, traducano in pratica gli orientamenti pastorali proposti, per “camminare” e “costruire” insieme…

A mia volta, sento il dovere e la necessità di continuare ad essere in mezzo a voi umile e tenace testimone di Cristo, condividendo il cammino di questo tratto di strada che ci è stato dato in dono di percorrere insieme, per sostenerci vicendevolmente … Il Signore benedica ogni nostro sforzo e ci custodisca nella fede.

Giuseppina prof.ssa Fazzio

Presidente 

Referendum Costituzionale

L'Ufficio Pastorale Sociale organizza un incontro sul prossimo Referendum Costituzionale.

L'iniziativa si terrà nella Chiesa Badia di Sant'Agata, venerdì 18 novembre 2016, 182 alle ore 19:00.

Cordiali saluti

don Piero Sapienza 

"Li avrete sempre con voi" Conferenza-dibattito del Card. Francesco Montenegro

"Li avrete sempre con voi"
Conferenza-dibattito del Card. Francesco Montenegro

Martedì 25 ottobre c.a., alle ore 17.30, presso il Seminario Arcivescovile di Catania (ingresso dall'Ist. Teologico S.Paolo-Circonvallazione di Catania, Viale Odorico da Pordenone 24), la Caritas Diocesana di Catania organizza un Convegno sul tema "Li avrete sempre con voi". Relatore sarà il Cardinale di Agrigento Mons. Francesco Montenegro. Saluteranno e introdurranno i lavori Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania e don Piero Galvano, Direttore Caritas. Moderatore sarà don Gianni Notari, gesuita, a cui saranno affidate anche le conclusioni del Convegno.

Corso di Linguaggio dei Segni

Il corso è rivolto a tutti gli operatori di pastorale impegnati a vario titolo nelle comunità parrocchiali o nelle cappellanie degli ospedali.

Il corso inizierà Giovedì 24 novembre 2016 alle ore 18.30 presso il salone della Parrocchia Santa Maria delle Grazie  in Carruba di Ognina, via Messina 715, Catania

Conferenza dal titolo "La Missione nel nome della Misericordia

Cari  Confratelli,

il Direttore dell'Ufficio Missionario Diocesano, P. Salvatore Cardile, ci invita ad una conferenza dal titolo "La Missione nel nome della Misericordia".

L'incontro si terrà dalle monache benedettine di via Crociferi il 22 ottobre p. v. con il seguente orario:

ore 11.00 ora media

ore 11.30 Conferenza di P. Giulio Albanese*

ore 13.00 Conclusione

In attesa di ritrovarci, un fraterno saluto.

                                                                                                                   Sac. Salvatore Genchi

                                                                                                                      Vicario Generale

 

* Padre Giulio Albanese (Roma12 marzo 1959) è un missionario e giornalista italiano, appartiene alla Congregazione dei Missionari Comboniani.

Ha diretto il New People Media Centre di Nairobi e fondato nel 1997 la Missionary Service News Agency, ora divenuta Missionary International Service News Agency (MISNA[1].

Attualmente collabora con varie testate giornalistiche per i temi legati all'Africa e al Sud del mondo tra cui AvvenireVita, Radio Vaticana e il Giornale Radio Rai.

Dal febbraio del 2007 insegna "giornalismo missionario/giornalismo alternativo" presso la Pontificia Università Gregoriana (Pug) di Roma [2] ed è direttore delle riviste missionarie delle Pontificie Opere Missionarie PP.OO.MM. - Missio Italia, Popoli e Missione e Il Ponte d'Oro.[3]

È anche autore di alcuni libri di tema missionario.

Nel luglio del 2003 il presidente Carlo Azeglio Ciampi lo ha insignito del titolo di Grande ufficiale della Repubblica Italiana [4] per meriti giornalistici nel Sud del mondo.

In questi anni ha vinto 11 premi giornalistici e 4 letterari.

Tra questi Il Premiolino (Milano 2001) [5], il Premio Saint Vincent (Roma 2002) [6], il Premio Letterario Città di Latina (Latina, 2004), il Premio Letterario Città di Melfi (Melfi, 2004).

Il 2 luglio 2015, l'Accademia Bonifaciana di Anagni, su proposta del Rettore Presidente Cav. Dott. Sante De Angelis, gli conferisce il Premio Internazionale Bonifacio VIII "...per una cultura della Pace..." e il 18 ottobre 2015, lo annovera tra i Senatori Accademici.

 

 

Pagine