Articoli_Prima

Pellegrinaggio Diocesano a Lourdes

Programma

1° giorno : Catania – Lourdes Raduno dei partecipanti all’aeroporto
“Vincenzo Bellini” di Catania. Disbrigo delle formalità d'imbarco e partenza
per Lourdes con volo speciale ITC. Arrivo, trasferimento in hotel e
sistemazione nelle camere riservate. Saluto alla Grotta delle Apparizioni, S.
Messa d’apertura del pellegrinaggio e Processione Eucaristica. Rientro in
hotel per la cena. Dopo cena partecipazione libera alla fiaccolata.

2° giorno : Lourdes Pensione completa in hotel. Mattinata dedicata alla S.
Messa nella Grotta delle Apparizioni, foto di gruppo e video di Lourdes in
una delle sale del Santuario. Visita dei luoghi di S. Bernardette. Via Crucis.
Partecipazione al Rosario alla Grotta. Dopo cena partecipazione libera alla
fiaccolata.

3° giorno : Lourdes Pensione completa in hotel. Mattinata dedicata alla S.
Messa Internazionale. Pomeriggio libero con possibilità di effettuare
escursioni facoltative (a pagamento): Grotte di Betharram o Ponte di Spagna
o Gavarnie, etc... Dopo cena partecipazione libera alla fiaccolata.

4° giorno: Lourdes – Catania Prima colazione in hotel. Celebrazione della S.
Messa conclusiva del Pellegrinaggio e trasferimento in aeroporto, disbrigo
delle formalità d'imbarco e partenza per Catania con volo speciale ITC.
Arrivo e fine dei ns. servizi.

La quota comprende: Voli speciali Catania/Lourdes e viceversa. 
Trasferimenti da e per l'aeroporto di Lourdes. Sistemazione in hotel 3 stelle
in camera doppia. Trattamento di pensione completa come da programma. 
Assistenza tecnico-religiosa.  Spese gestione pratica 30 euro.  Polizza
assicurativa annullamento viaggio, medico e bagaglio.

La quota non comprende: Bevande ai pasti, mance, facchinaggi, escursioni
facoltative ed extra di carattere personale. Quanto non espressamente
menzionato alla voce “la quota comprende”.

Avvertenze: Gli orari dei voli potrebbero subire variazioni. I voli potrebbero essere
effettuati con scali tecnici. Il programma giornaliero dettagliato (es.: orario funzioni
religiose, visite, ecc…) sarà riconfermato dall’assistente tecnico in loco. E’ necessario
inoltre essere in possesso della carta d’identità valida per l’espatrio. Si pregano i Sigg.
partecipanti di liberare le camere entro le ore 10.00 dell’ultimo giorno.

Al momento dell’iscrizione versare una quota di € 150, portare fotocopia carta identità e
codice fiscale e firmare il contratto.

Le iscrizioni chiuderanno il 31 maggio 2019

CENTRO DIOCESANO PER LA CUSTODIA E LA PROMOZIONE DELLA FAMIGLIA

«La Chiesa vuole raggiungere le famiglie con umile comprensione, e il suo desiderio è di accompagnare ciascuna e tutte le famiglie perché scoprano la via migliore per superare le difficoltà che incontrano sul loro cammino»: rispondendo all’appello che Papa Francesco, nell’Esortazione apostolica postsinodale Amoris laetitia al n.° 200, rivolge a tutta la Chiesa, l’Arcidiocesi di Catania, attraverso l’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, nel giorno della solennità della Sua Santa Patrona Agata, martedì 5 febbraio 2019, dà avvio in via Raciti 2 (traversa di via Carlo Forlanini) ad un Centro Diocesano per la Custodia e la Promozione della Famiglia, dove ciascuna famiglia nella sua unicità e singolarità possa essere accolta, ascoltata, accompagnata e sostenuta, usufruendo di tutte quelle informazioni e servizi fondamentali a sostegno della sua identità e dignità.

Anche se inizialmente il Centro sarà aperto tutti i mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 e i venerdì dalle 9.00 alle 12.00, al fine di garantire una maggiore reperibilità e offrire in qualunque momento quei servizi richiesti dagli utenti, è possibile prendere contatto al numero telefonico 345 0839692 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica pastoralefamiliare.ct@gmail.com.

Tra i vari servizi da mercoledì 6 febbraio 2019 sarà attivo lo Sportello di Accoglienza per le Maternità Difficili della “Fondazione Il cuore in una goccia Onlus”, il cui scopo primario è quello di essere un abbraccio umano e amorevole per non lasciare nella solitudine quelle famiglie che si trovano dinanzi ad una diagnosi prenatale infausta, aiutandole, attraverso un programma di “medicina condivisa”, ad affrontare, con scientificità e umanità, tutte le delicate fasi dell’epoca pre-concezionale, gravidanza e del parto.

Affidiamo al Signore della Vita per intercessione di Sant’Agata l’apertura e il funzionamento di questo Centro per la custodia e la promozione del bene irrinunciabile della famiglia.

Catania, 5 febbraio 2019
Solennità di S. Agata V. e M.

 

La storia separata dalla leggenda - edizione aggiornata 2019

L’Ufficio del Vicario per la Pastorale dell'Arcidiocesi di Catania, avendo ricevuto consensi e richieste di divulgazione delle notizie riguardanti la nostra martire, in prossimità delle celebrazioni in onore di S. Agata, rende disponibile la presentazione aggiornata, dello “Speciale Sant’Agata, la storia separata dalla leggenda”, curata da Filippo e Graziella Anfuso (C.P.D.).
Il nostro lavoro nasce come strumento di catechesi per conoscere meglio la storia della nostra Patrona e le vicissitudini storiche delle sue reliquie.
Agata, infatti, non è "santa" perché non ha voluto sposare Quinziano (come spesso erroneamente si sente raccontare), ma perché ha testimoniato la sua fede in Gesù Cristo subendo il martirio (5/2/251) durante la persecuzione contro i cristiani, voluta dall'imperatore romano Decio, nell'anno 250.

Fraternamente in Cristo
don Piero Longo
Vicario Episcopale per la Pastorale

ALLEGATO:

https://drive.google.com/open?id=1b97pfh_ZZuNOnaO3hJyGzzexRijQQVgq

Camminata Ludico Sportiva Non Competitiva “In Cammino Per Sant’Agata”.

Carissimi,
in occasione delle festività Agatine il CSI di Catania organizza la camminata ludico sportiva non
competitiva “In cammino per Sant’Agata”.
La manifestazione si svolgerà a Catania sabato 2 febbraio, con partenza da piazza Cavour (piazza
Borgo) sino in piazza Duomo dove, in Basilica Cattedrale, ci raccoglieremo in un momento di
riflessione e di preghiera.
Sarà un’occasione per vivere insieme un momento associativo, sportivo e di spiritualità.
Vi aspettiamo numerosi.
In allegato le note logistiche e organizzative.

 

proposta di intenzione di preghiera per le celebrazioni eucaristiche di domenica 3 febbraio 2019

Proposta di intenzione di preghiera per le celebrazioni eucaristiche di domenica 3 febbraio 2019

 

In risposta alla lettera dell’Arcivescovo del 29 gennaio 2019 - dove ci viene comunicato che domenica 3 febbraio, in comunione con tutte le Chiese di Sicilia, si celebrerà una giornata di preghiera e di solidarietà con le tante famiglie e comunità ecclesiali provate dai recenti terremoti - l’Ufficio Liturgico diocesano propone la seguente invocazione da aggiungere alla preghiera universale:

 

Custodisci, o Padre, le famiglie e le comunità ecclesiali provate dai recenti terremoti. Fa’ che superino, con la tua grazia e la solidarietà fraterna, la paura e l’inquietudine e che possano trovare coraggio di guardare avanti. Preghiamo.

 

A conclusione della pregheria universale si potrebbe utilizzare la seguente orazione presa dal Messale Romano, fra le varie necessità da utilizzare per chiedere aiuto in tempo di terremoto:

 

Dio creatore,

che reggi con la tua sapienza l’armonia dell’universo,

abbi pietà di noi tuoi fedeli, sconvolti dai cataclismi

che scuotono le profondità della terra;

veglia sull’incolumità delle nostre famiglie,

perché, anche nella sventura,

sentiamo su di noi la tua mano di Padre,

e, liberati dal pericolo, possiamo cantare la tua lode.

Per Cristo, nostro Signore. Amen.

 

Porgo a tutti voi cordiali e fraterni saluti.

 

Don Giovambattista Zappalà, direttore ULD

 

Indicazioni per le Celebrazioni in onore di Sant’Agata V. e M.

Indicazioni per le Celebrazioni in onore di Sant’Agata V. e M.

3 Febbraio 2019 – Processione per l’offerta della cera (ore 12)

  1. I Canonici della Cattedrale e della Collegiata in abito corale, i Presbiteri in talare, cotta e stola rossa, i Diaconi con il proprio abito liturgico e la stola rossa, gli Alunni del Seminario, gli Alunni della Scuola per i ministeri e il diaconato permanente si troveranno presso la Chiesa di S. Agata alla Fornace (San Biagio) alle ore 11.
  2. Alle ore 11.45 ci si disporrà in processione, secondo l’ordine di precedenza.

4 Febbraio 2019 – Messa dell’Aurora (ore 6)

  1. I Presbiteri, i Diaconi, gli Alunni del Seminario, gli Alunni della Scuola per i ministeri e il diaconato permanente sono invitati a presentarsi molto per tempo ai varchi stabiliti dalla Questura per l’ingresso in Cattedrale.
  2. Ai Sacerdoti è chiesta la carità di rendersi disponibili per le confessioni visto l’enorme afflusso dei fedeli che, fin dalle prime ore del mattino, chiedono di accostarsi al sacramento.
  3. Prima della celebrazione, in sacrestia, i Presbiteri, i Diaconi, gli Alunni del Seminario, gli Alunni della Scuola per i ministeri e il diaconato permanente indosseranno le vesti liturgiche e attenderanno l’Arcivescovo per la processione introitale e l’inizio della celebrazione.
  4. Al congedo, solo l’Arcivescovo si avvicinerà a Sant’Agata per la venerazione. I Presbiteri e i Diaconi, stando a loro posto, attenderanno le indicazioni del Cerimoniere.

N.B.: È necessario che i Presbiteri e i Diaconi portino con sé camice e stola rossa.
Per ragioni di comprensibile opportunità è bene sul presbiterio non fare uso dei cellulari per foto o riprese, in particolare, durante gli spostamenti delle reliquie di Sant’Agata.

5 Febbraio 2019 – Solenne Pontificale (ore 10)

  1. I Canonici della Cattedrale e della Collegiata, i Vicari Episcopali e Foranei,gli altri Presbiteri concelebranti, i Diaconi, gli Alunni del Seminario e gli Alunni della Scuola per i ministeri e il diaconato permanente (non è prevista la presenza di altri ministranti) si troveranno già pronti nei locali del salone dei vescovi alle ore 9,45;
  2. I Presbiteri, già provvisti di camice e stola rossa, indosseranno anche le casule.
  3. I Presbiteri più anziani o in difficoltà motorie potranno indossare la casula nella sacrestia della Cattedrale (l’ingresso avverrà secondo le indicazioni della Questura).
  4. La concelebrazione avrà inizio con la processione introitale verso la Basilica Cattedrale con il seguente ordine: turiferario e navicolario, crocifero con i ministranti che recano le candele, Alunni della Scuola per i ministeri e il diaconato permanente, Seminaristi con alba, Seminaristi con talare e cotta, Diacono con evangeliario, Diaconi, Sacerdoti concelebranti, Vicari Foranei, Vicari Episcopali, Canonici della Collegiata e della Cattedrale, Padri Abati, Ecc.mi Arcivescovi e Vescovi, Em.mo Cardinale con due Diaconi assistenti, Cerimoniere Arcivescovile, ministranti alla mitria e al pastorale.
  5. In Cattedrale si occuperanno i posti indicati dai cerimonieri: gli Ecc.mi Arcivescovi e Vescovi, i Padri Abati, i Vicari Episcopali e Foranei, i Canonici della Collegiata e della Cattedrale, nel coro capitolare, sul presbiterio; gli altri Presbiteri concelebranti tra i posti riservati dinanzi alla cappella di S. Agata; i Diaconi, i Seminaristi e i gli Alunni del S. Euplo, nella cappella del SS. Sacramento.
  6. Alla comunione:
    • I Diaconi, all’Agnello di Dio, si recheranno per la distribuzione della comunione ai fedeli.
    • Gli Ecc.mi Arcivescovi e Vescovi, i Padri Abati, i Vicari Episcopali e Foranei, i Canonici della Collegiata e della Cattedrale si comunicheranno direttamente all’altare. Mentre per i Sacerdoti che si trovano nel transetto di Sant’Agata sarà recata dai Diaconi.
    • I Seminaristi e gli Alunni del S. Euplo riceveranno la comunione direttamente dal Cardinale Celebrante.

 

Catania, 28 gennaio 2019

Don Pasquale Munzone Cerimoniere Arcivescovile

Pagine