Articolo in prima

Convegno Catechistico Diocesano 24 / 25 giugno 2016

Ufficio Catechistico - Ufficio per la Pastorale della Famiglia

Carissimi  tutti,
l’annuale appuntamento del Convegno Catechistico Diocesano, che dallo scorso anno vede la collaborazione dell’Ufficio Catechistico e dell’Ufficio per la Pastorale della Famiglia, sarà celebrato il 24 e il 25 giugno c.a.

Insieme all’Arcivescovo e ai Vicari Foranei abbiamo pensato di anticipare il Convegno a questa data, per dare la possibilità alle nostre comunità di programmare il nuovo anno catechistico a partire dalle indicazioni proposte durante i due giorni di studio. In continuità con l’argomento trattato lo scorso anno, vorremmo riflettere su questo tema: GENITORI e FIGLI e PARROCCHIA: una relazione tra famiglia e comunità durante il tempo dell’iniziazione cristiana (cfr. IG 59-60).
Dopo il convegno dello scorso anno, desideriamo tentare di dare una risposta concreta alle domanda che continuamente ci poniamo, perché le nostre comunità possano divenire oasi di accoglienza e di misericordia per tutti i genitori, qualunque situazioni essi vivano:

  • cosa possiamo proporre ai genitori?
  • Come si prepara un incontro per i genitori? Quali contenuti, metodi e strategie?
  • Cosa dobbiamo fare in concreto?

Non esiste una risposta esatta e neppure una ricetta che vada bene dovunque; tuttavia vorremmo tentare di offrire strumenti concreti per progettare gli itinerari per e con i genitori.
Un cambio di prospettiva che crediamo essere fondamentale e su cui vorremmo ulteriormente lavorare, è quella di passare dalla catechesi offerta ai genitori ad itinerari con i genitori e i figli; da una parrocchia che propone dall’alto, ad una comunità costituita, per quello che è possibile, dai genitori, dai figli, e dai catechisti-accompagnatori che insieme scelgono il percorso da intraprendere.

Il relatore del Convegno sarà don Giorgio Bezze, direttore UCD di Padova e collaboratore dell’UCN. 

Il convegno si terrà presso il Santuario della Madonna della sciara di Mompileri

con il seguente calendario:

Venerdì 24 giugno

  • ore 9,30: incontro dedicato ai presbiteri e ai diaconi;
  • ore 15,30 accoglienza e iscrizione;
  • ore 16,30 preghiera e inizio dei lavori che si concluderanno alle 19,30.

Sabato 25 giugno

  • ore 16,30: accoglienza;
  • ore 17.00: preghiera e inizio dei lavori che si concluderanno alle 19,30 con il mandato ai catechisti conferito dall’Arcivescovo.  
  •  

Iscrizioni:
Iscrizione ON LINE (clicca su questa riga, accederai direttamente al modello di iscrizione)

Coloro che desiderano contribuire alle spese del convegno, potranno farlo al momento del ritiro della carpetta.  
Nell’attesa di incontrarci al Convegno, vi salutiamo tutti cordialmente nel Signore.
    
sac. Gaetano Sciuto e l’equipe dell’UCD
sac. Salvo Bucolo, Rosetta e Giorgio Amantia e l’equipe UPF. 

2° Report 2020 dell’Osservatorio Diocesano delle Povertà e delle Risorse della Caritas

Caritas Diocesana Catania

Carissimi,
con la presente abbiamo il piacere di invitarVi al Convegno per il 2°
Report 2020 dell’Osservatorio Diocesano delle Povertà e delle Risorse
della Caritas Diocesana dal titolo "Un cuore che vede dove c’è bisogno
d’amore" che si terrà Sabato 7 Marzo alle ore 09.00, presso il Museo
Diocesano di Catania (via Etnea 8). L’incontro sarà introdotto da S.E.
Mons. Salvatore Gristina, Arcivescovo di Catania. Nel corso dei lavori,
verranno illustrati e commentati i dati dei servizi della Caritas
Diocesana, del Centro di Ascolto Diocesano e di alcuni Centri di Ascolto
parrocchiali di Catania, Paternò, Adrano e Misterbianco. L’incontro,
moderato dal giornalista Antonio Leo, vedrà anche il coinvolgimento di
altre realtà della rete Caritas, come Locanda del Samaritano e Talità
Kum, e permetterà un ampio dibattito conclusivo. In allegato la
locandina che vi chiediamo di condividere.

Certi di una Vostra partecipazione cogliamo l'occasione per esprimere i
nostri più cordiali saluti.

ASSEMBLEA ORDINARIA della Consulta delle Aggregazioni Laicali (CDAL)

“L’impegno dei cristiani per rendere bella e utile la politica del nostro tempo”

L'ASSEMBLEA ORDINARIA della Consulta delle Aggregazioni Laicali (CDAL) si svolgerà il prossimo
27 febbraio alle ore 18.45 presso l’Aula Magna del Polo FAD “S. Luca”, Chiesa S. Giuliano - Catania.
Ci si confronterà sul tema:
“L’impegno dei cristiani per rendere bella e utile la politica del nostro tempo”, sviluppato dal
Prof. Giuseppe Notarstefano, Docente di Economia presso l’Università degli Studi di Palermo e
Vice presidente nazionale Adulti di Azione Cattolica.
La nostra Consulta si inserisce cosi nell’itinerario unitario che tutte le Consulte diocesane stanno tentando di avviare
per riuscire a rendere un servizio quanto più qualificato alla Chiesa e alla società civile di Sicilia.

Omelia del Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, nel Pontificale per la Solennità di Sant’Agata, Cattedrale di Catania, martedì 5 febbraio 2020 A.D.

Arcidiocesi di Catania

In allegato Omelia del Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, nel Pontificale per la Solennità di Sant’Agata, Cattedrale di Catania, martedì 5 febbraio 2020 A.D.

LA GRANDE MUSICA OMAGGIA SANT'AGATA

Arcidiocesi di Catania

Nell'ambito delle celebrazioni in onore di S'Agata, il Festival Belliniano offre un grande Concerto per Sant'Agata, che si svolgerà Venerdì 31 Gennaio alle ore 20 presso la Badia di Sant'Agata, a Catania.

 

Il Concerto, evento ufficiale della Festa di Sant'Agata promossa dal Comune e dall'Arcidiocesi di Catania, con il patrocinio del Comitato per la Festa di Sant'Agata, vedrà protagonisti due cantanti d'eccezione, il soprano cinese Mnijn Kim e il tenore Leonardo Bonura, accompagnati dal pianista Stefano Sanfilippo, con la direzione artistica di Enrico Castiglione.

 

Il programma del Concerto per Sant'Agata, a cui si potrà accedere gratuitamente fino ad esaurimento dei posti disponibili, prevede l'esecuzione di arie del grande repertorio del melodramma, da Donizetti e Bellini a Giuseppe Verdi. Entrambi già acclamati a Catania in occasione del Vincenzo Bellini World Opera Competition svoltosi promosso in occasione dell'undicesima edizione del Festival dedicato a Vincenzo Bellini, Minjin Kim e Leonardo Bonura offrir"anno un'autentica maratona operistica, alternandosi in arie come "Quando le sere al placido" (Verdi, Quando le sere al placido), l'"Aria di Doretta" (Puccini, La Rondine), "O Paradiso" (Meyerbeer, L'africana), "O soave fanciulla" (Puccini, La Boheme), "Regnava nel silenzio" (Donizetti, Lucia di Lammermoor), "La fleur que tu m'avais jetée" (Bizet, Carmen), "Donde lieta" (Puccini, La Boheme), "Ah la paterna mano" (Verdi, Macbeth), "Caro nome" (Verdi, Rigoletto) e "Parigi o cara" (Verdi, LaTraviata). Ovviamente, oltre ai bis a sorpresa, non mancherà l'attenzione per Vincenzo Bellini, di cui Leonardo Bonura interpreterà "Meco all'altar di venere" e Mnijn Kim "Eccomi in lieta veste, Oh quante volte" rispettivamente proprio dalle due opere che il Festival dedicato a Vincenzo Belliniil metterà in scena a Catania nel prossimo mese di Ottobre 2020 per la dodicesima edizione del Festival Belliniano, ovvero la Norma e I Capuleti e i Montecchi.

 

Una grande festa nella festa, per rendere omaggio a Sant'Agata all'insegna della grande musica e dell'opera per eccellenza.

 

Per maggiori informazioni: www.festivalbelliniano.org

 

Microcredito in Caritas, un aiuto alle famiglie catanesi in difficoltà Venerdì il convegno con i dati in dettaglio: 800 mila euro erogati in undici anni

CARITAS DIOCESANA DI CATANIA

Microcredito in Caritas, un aiuto alle famiglie catanesi in difficoltà
Venerdì il convegno con i dati in dettaglio: 800 mila euro erogati in undici anni

CATANIA. Sostegno alle famiglie e alle imprese e contrasto nei confronti delle forme di accesso al
credito illegale. Sono questi i punti di forza del servizio Microcredito della Caritas Diocesana di
Catania che, in un momento particolarmente difficile per il sistema bancario e per l’economia
cittadina, continua a restare un punto di riferimento per tantissimi catanesi in difficoltà. Di dati e
della profonda crisi si parlerà proprio al Convegno del Microcredito in Caritas dal titolo “Un aiuto
per le famiglie catanesi in difficoltà” che si terrà venerdì 31 gennaio alle ore 16.30, presso
l'auditorium S. Giorgio e Dionigi - Caritas Diocesana di Catania - Via Acquicella 104.
Dopo i saluti
di Mons. Salvatore Genchi, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Catania, e di don Piero Galvano,
direttore della Caritas, interverranno Giuseppe Ternullo e Salvatore Pappalardo, volontari del
servizio, che faranno un bilancio a distanza di undici anni dall’avvio dell’attività e, in particolare, si
confronteranno con i numeri dell’ultimo anno, evidenziando le recenti criticità di accesso al credito
e la sospensione di alcuni strumenti, a livello nazionale, a causa delle eccessive sofferenze
registrate.
Nel corso 2019, sono stati circa un centinaio gli ascolti effettuati dai bancari volontari del servizio
dell’organismo diocesano e diversi gli interventi effettuati, in particolare come aiuto al reddito e
sfratto. Nel corso degli ultimi undici anni, cioè tra il 2009 e il 2019, il servizio microcredito della
Caritas Diocesana, a fronte di una decisa riduzione delle erogazioni negli ultimi anni a causa
dell’elevata presenza delle forme pregiudizievoli, ha permesso, tramite la sua mediazione con gli
istituti bancari, di erogare poco meno di 800 mila euro per 178 pratiche come sostegno alla
quotidianità familiare e alle microimprese.
Don Piero Galvano si è spesso interrogato sulla natura del difficile momento vissuto dalla Città e
dal Paese: «la crisi economica esiste e i numeri parlano chiaro. Sono convinto però che è la
conseguenza della crisi di valori umani e cristiani della nostra società: la povertà spirituale, vivere
mettendo da parte Dio e i suoi comandamenti, è la causa prioritaria della povertà materiale del
mondo intero». La tendenza dell'ultimo anno, tuttavia, pare migliorare, seppur di poco. «I dati che
andremo a presentare riportano – ha spiegato Salvo Pappalardo –, rispetto agli anni precedenti,
barlumi di speranza sul fronte delle erogazioni del microcredito tramite l’unico strumento attivo,
ossia il microcredito Etico Sociale e qualche isolata valutazione in commissione bancaria di pratica
legata al sovraindebitamento, in collaborazione con la Fondazione SS. Mamiliano e Rosalia di
Palermo, anche se nessuna presentazione di denuncia nel 2019 da parte dei nostri assistiti per
quanto concerne il servizio di lotta contro l’usura». Un servizio importante anche per valutare
quello che sta succedendo a Catania: «gli ultimi dati, quelli registrati tra il 2018 e il 2019 – ha
aggiunto Giuseppe Ternullo –, ci hanno permesso di leggere la crisi che si cominciava a vivere in
città, determinata anche dal fatto che le persone che venivano a chiedere il microcredito non
potevano poi essere ammesse per la presenza di forme pregiudizievoli».

Pagine

Subscribe to RSS - Articolo in prima